16/9/2019

San Lorenzo Lodi

Calcio a 5 – CSI Lodi

Tornari Assicurazioni

XII Giornata: San Lorenzo – Don Milani 7-8

Posted by Ghizzo On gennaio - 29 - 2013

Non cambia la sorte nella prima giornata di ritorno e al termine di una partita combattutissima ancora una volta gli arancio-neri lasciano l’intera posta in palio all’avversaria, che sigla il gol della vittoria a circa un minuto al termine dell’incontro.

Grandi meriti vanno certamente alla Don Milani, che nonostante fosse sotto di due reti a pochi minuti dalla fine dell’incontro, ha saputo trovare la grinta e la cattiveria agonistica necessaria per ribaltare il risultato. Qualche colpa però ce la dobbiamo dare, nel risultato negativo: abbiamo retto bene per tutta la partita, siamo riusciti ad esprimere un buon livello di gioco, ma siamo mancati nella gestione del risultato, perché quando si è avanti di due reti a pochi minuti dalla fine si DEVE portare a casa la vittoria, al di là della bravura degli avversari.

Con il solito problema del portiere per l’assenza all’ultimo minuto di Euge e l’indisponibilità di Zane, alla quale rimediamo grazie alla disponibilità di Max di indossare i guantoni nella sua prima presenza stagionale, oltre agli infortuni di Simo e Gizzu, ci schieriamo con Max tra i pali, Junior e Ale dietro, Ote e Stefano davanti.

Nei primi dieci minuti mettiamo in grandi difficoltà gli avversari che faticano a trovare le contro mosse ai nostri movimenti offensivi, così ci troviamo sul 2-0 grazie a due precisi diagonali di Ale dalla sinistra.

Facciamo i conti anche con la sfortuna, quando Stefano al termine di una bella azione personale prende in pieno il palo a portiere battuto, e con l’imprecisione, quando Gianluca riceve palla al limite, ma il suo tiro non centra lo specchio della porta da buona posizione.

L’ingresso in campo del numero 2 per il Don Milani cambia le carte in tavola, perché il loro talentuoso attaccante dapprima segna il 2-1 su un errore nostro nella gestione di un cambio, poi con un’azione personale sulla fascia sinistra sorprende Max con una potente conclusione sul primo palo.

Come se non bastasse, poco dopo arriva anche il terzo gol del talentuoso ragazzo della squadra di Borghetto, che inspiegabilmente lasciato solo a centro area su azione di angolo, non ha difficoltà a mettere in rete al volo l’assist del compagno.

Sembra che le cose si mettano male, invece dopo il passaggio a vuoto rialziamo la testa. Il merito di rimetterci in partita va al Nutz, che ruba palla sulla trequarti avversaria e fatti due passi fulmina il portiere avversario di sinistro.

Al termine del primo tempo il punteggio dice 3-3 e cominciamo fiduciosi la ripresa.

All’inizio però il Don Milani ci crede e continua a metterci in difficoltà, trovando il gol del vantaggio con il numero 10.

La risposta della squadra è immediata e su azione di contropiede Ote riceve da Ale la palla per il 4-4.

Il Don Milani subisce un cartellino rosso quando il numero 10 si lamenta, a ragione, ma in maniera eccessiva, per un fallo subìto e non sanzionato al limite della nostra area di rigore e sfruttiamo in modo perfetto la superiorità numerica, perché nel giro di trenta secondi Stefano serve a Nutz una palla solo da spingere in rete.

Poco dopo, ristabilita la parità numerica, ancora Stefano con un’azione sulla destra sigla la rete del 6-4, che lascia presagire la possibilità di un risultato positivo.

Ma la mente è un mistero e il doppio vantaggio nostro ha un effetto diverso sulle due squadre: il don Milani mette in campo una determinazione e una voglia di vincere incredibile, noi ci facciamo prendere dal panico (paura di vincere?) e arretriamo troppo il baricentro della squadra.

Succede così quello che non avremmo voluto succedesse, perché il don Milani nel giro di pochi minuti non solo si riporta in parità, ma trova anche il gol del momentaneo vantaggio, portandosi sul 6-7 anche grazie ad altre due amnesie su calcio d’angolo della nostra difesa.

Una splendida conclusione di Ote dai 15 metri trova un riflesso straordinario del portiere avversario, poi il Don Milani sfrutta in pieno il nostro numero di falli e ha la possibilità di segnare su tiro diretto, ma il 7 calcia fuori. Noi ritroviamo per un attimo la concentrazione e su schema su calcio di punizione Stefano batte il portiere avversario per il meritato 7-7.

Altra punizione diretta e questa volta Max si supera, respingendo di piede il tiro del numero 2 avversario.

Poi però ci perdiamo ancora: nonostante la possibilità di passare in vantaggio dapprima con Ale, la cui conclusione in contropiede viene respinta dal palo (la sfiga ci vede benissimo) e poi con Stefano su altro schema di punizione, con la palla che attraversa lo specchio della porta e termina fuori, a poco meno di un minuto dalla fine dell’incontro arriva la beffa, quando sull’ennesima discesa del 7 sulla fascia destra, la palla arriva a centro area per il 9, che controlla e batte Max.

Pochi secondi e il triplice fischio dell’arbitro sancisce una sconfitta, quando avremmo meritato almeno di portare la partita ai calci di rigore.

Se vogliamo trarre un insegnamento da questo incontro, che per molti versi ha dato indicazioni molto positive sullo schema di gioco e sulla giusta mentalità tenuta per tutta la partita, è questo: non dobbiamo mai avere paura, ma essere convinti fino alla fine dei nostri mezzi e delle nostre potenzialità, come ha fatto il Don Milani.

Martedì prossimo ci aspetta una partita contro il Basca, che in classifica ci sta davanti di un punto: l’unico risultato possibile è la vittoria (al diavolo la scaramanzia) se vogliamo cominciare a mettere in atto la rimonta verso zone più nobili della classifica.

Forza Sanlo!!

3 Responses to “XII Giornata: San Lorenzo – Don Milani 7-8”

  1. Fabolous Suarez scrive:

    Bel commento!! Grazie mille N2

    Designed by website templates